La pistola dentro la bara

La rivelazione di un pentito a Palermo: il boss Agostino Badalamenti, morto nel 2005, era stato seppellito con l’arma

Correlati

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di profilazione di terze parti per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi