Messina Denaro e l’affare oleificio

Confiscati beni per 25 milioni di euro a un imprenditore di Campobello di Mazara, l’azienda “Fontane d’oro” era intestata a un prestanome fedelissimo del boss latitante

amazon_it_default_468x60

Correlati

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.